Archivi per la categoria ‘  1 New’

“Il diritto di essere bambini” V edizione. EXPO

Festival – Il Diritto di Essere Bambini 

Cartolina_Festival_fb_2015 (1)

Quinta edizione EXPO 2015

L’iniziativa Festival “Il Diritto di Essere Bambini” ideata, realizzata e promossa dalla Cattedra di Pedagogia interculturale Unimib, in collaborazione con STRIPES Coop Onlus, PEDAGOGIKA.it e Associazione MELISANDRA, è proposta nella quinta edizione all’Esposizione Universale presso il Padiglione Società Civile CASCINA TRIULZA, nei giorni 12, 13, 14, 15 settembre 2015.
Questa edizione del Festival è dedicata a Salvatore Guida, pedagogista e presidente di Stripes Coop Onlus, che ha creduto nel valore di questa iniziativa fin dalla prima edizione e l’ha sostenuta con la Sua competenza e la Sua creatività.
Il Festival Il Diritto di Essere Bambini propone percorsi di sensibilizzazione sui diritti sanciti dalla Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia, che mette al centro il tema del diritto umano fondamentale al cibo, enfatizzando l’importanza dell’adeguatezza, della sicurezza e della qualità alimentare.
L’informazione e l’approfondimento su tali temi, rivolta a adulti, bambini e ragazzi sono condizione necessaria per alimentare e fare emergere sul piano simbolico e culturale il desiderio e la volontà di essere tutti cittadini di un mondo più attento all’uso delle risorse, più equo, più sostenibile.

Il programma del Festival prevede un modulo articolato, in cui si alternano momenti di sperimentazione, attività laboratoriali e
occasioni di confronto durante i quali bambine/i, ragazze/i e adulti (operatori del mondo dell’educazione, genitori…) sono invitati a sperimentarsi.
Nei quattro giorni del Festival:
- sarà allestita L’installazione didattica “Il Diritto di Essere Bambini: 3472 cartoncini realizzati da bambini e ragazzi”che gioca sull’uso del linguaggio iconografico e sugli elementi della creatività.
- sarà attivo il Desk RADIOWEB DIRITTI, a cura di Chiara Lugarini, Associazione Melisandra, con Marta Franchi, pedagogista Stripes Coop Onlus
- sarà a disposizione lo spazio espositivo di Pedagogika, Rivista di cultura, educazione e formazione.
- sarà presente la nuova edizione del libro AA.VV., Forme Azioni, Suoni per il diritto all’educazione. I laboratori nella formazione di insegnanti e educatori, Guerini, Milano, 2015, che contiene alcuni dei laboratori più significativi delle varie edizioni del Festival e delle sue diramazioni La supervisione Scientifica del Festival è di Mariangela Giusti, docente di Pedagogia Interculturale, Università di Milano Bicocca, Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione

Scarica il Manifesto

SABATO 12 SETTEMBRE 

Sala Conferenze, Cascina Triulza Expo

10.30-12.30
Inaugurazione

Tavola Rotonda
IL GUSTO DI EDUCARE – RIFLESSIONI SULL’EDUCAZIONE
A PARTIRE DAI DIRITTI DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI
Cristina Messa, Rettore Unimib
Silvia Kanizsa, Direttore Dipartimento Scienze Umane, Unimib
Mariangela Giusti, Unimib
Anna Rezzara, Unimib
Emanuela Mancino, Unimib
Dafne Guida, Stripes Coop Onlus
Maria Piacente, Pedagogika.it
Francesco Cappelli, Assessore all’Educazione e all’Istruzione
Stefania Bertolini, Centro Studi Piero Bertolini
Franco Lorenzoni, Casa Laboratorio di Cenci

19.30-22.00 CONCERTO:
RENATO FRANCHI & ORCHESTRINA SUONATORE JONES
… dopo le strade, un sogno più in là …
Canzone d’autore
Special Guest Henri Olama – Multing Arts Band
Sala Workshop: I LABORATORI

10.30-11.30 – LABORATORIO
PIATTOMATTO!
Piatti divertenti da riempire con Materiali irriverenti
Bambini dai 6 ai 10 anni,
Sabrina Trinca, Coordinatrice Scuola Infanzia-Stripes Coop Onlus e
Claudia Citterio, Educatrice Stripes Coop Onlus

12.00-13.00 – LABORATORIO
DAL RACCONTO ALL’IMMAGINE TEATRALE
Bambini e ragazzi dagli 8 ai 12 anni,
Ilaria Calloni e Valeria Gentilini, ass. Melisandra

13.30-14.30 – LABORATORIO
SPORCARSI E’ BELLO.
I diritti naturali dei bambini e delle bambine
Bambini dai 5 ai 10 anni,
Stefania Bertolini, Ph. D. Environment Education, e
Giorgia Bertolini, Centro Studi Piero Bertolini

15.00-16.00 – LABORATORIO
STORIE A MERENDA
Bambini dai 5 agli 12 anni,
Maria Fatima Riva docente scuola primaria e Tutor Unimib e
Giovanni Colombo, Pedagogista e Tutor Unimib

16.30-17.30 – LABORATORIO
SPREMUTE DI COLORE!
Verde spinacio, rosa barbabietola, blu cavolo…
Bambini dai 5 agli 8 anni,
Sabrina Trinca, Coordinatrice Scuola Infanzia-Stripes Coop Onlus e
Claudia Citterio, Educatrice Stripes Coop Onlus

18.00-19.00 – LABORATORIO
CREARE UNO STORYBOARD E CONOSCERE LA LINGUA HINDI
Bambini dai 7 ai 10 anni,
Urmila Chakraborty, Director Englishour-Unimi &
Consuelo Pintus Mediatrice culturale-Unimi

19.30-20.30 – LABORATORIO
INTRECCI D’ARTE
Bambini dai 3 anni in su,
Francesca Casalinuovo e Beatrice Cozzi, Educatrici Asili Nido Stripes Coop Onlus

21.00-22.00 – LABORATORIO
TAI CHI: NUTRIMENTO PER IL CORPO E LA MENTE
Bambini e ragazzi dagli 8 a 11 anni,
Gianluca Salvati, Pedagogista Stripes Coop Onlus – Tutor Unimib e
Franco Giannini, M° di Tai Chi Chuan – stile Yang

DOMENICA 13 SETTEMBRE

Sala Workshop: I LABORATORI

10.30-11.30 – LABORATORIO
OGNI FRUTTO HA LA SUA STAGIONE!
Sono i frutti della musica o è la musica dei frutti?
Bambini dai 6 ai 10 anni,
Paolo Bove, insegnante di musica-SIEM e Marta Bove, Musicista

12.00-13.00 – LABORATORIO
L’ALBERO DELLA VITA
Bambini e ragazzi dai 9 ai 14 anni,
Gioia Aloisi & Monica Gorini, Edu-Art
(associazione per la sollecitazione della creatività, della cultura, dell’arte)

13.30-14.30 – LABORATORIO
SEMINIAMO IL NOSTRO FUTURO
Bambini e ragazzi dai 6 ai 10 anni,
Viviana Bucciarelli, Cultore della materia, Unimib

15.00-16.00 – LABORATORIO
FOOD FACE PLATES for KIDS!
Bambini dai 3 ai 7 anni,
Sabrina Trinca, Coordinatrice Scuola Infanzia-Stripes Coop Onlus e
Marta Franchi, Pedagogista – Stripes Coop Onlus e Tutor Unimib

16.30-17.30 – LABORATORIO/conferenza
Come Educare alla buona convivenza:
esempi educativi in dialogo
Giovani educatori e insegnanti e genitori.
Le insegnanti delle Scuole di Scandicci (FI), con l’associazione A.R.C.O. – Scandicci

18.00-20.00 – TAVOLA ROTONDA
SGUARDI DI CURA VERSO L’INFANZIA:
le storie, il cibo, la scuola
Micaela Castiglioni, Unimib
Elisabetta Nigris, Unimib
Benedetta Vimercati, assegnista Unimib
Jacopo Linetti, regista
Modera Maria Piacente, Direttrice Rivista Pedagogika.it

Proiezione del film Educazione Affettiva
[per ragazzi, genitori, insegnanti, educatori]
Introduce Mariangela Giusti
La proiezione  del film è stata possibile grazie alla collaborazione con l’Associazione A.R.C.O. di Scandicci (FI)

20.30-21.30 – CONCERTO
IO CANTO!
Coro, voci e strumenti Scuola Suzuki

LUNEDì 14 SETTEMBRE

Sala Workshop: I LABORATORI

10.30-11.30 – LABORATORIO
TI VOGLIO BENE COME…
Bambini dai 6 ai 9 anni,
Fiorenza Mariotti, Artista
e ideatrice de “Il Giardino dei diritti di tutti I giorni” a Milano.

12.00-13.00- LABORATORIO
L’ESPERIENZA DEI DIRITTI ALIMENTARI, SECONDO I BAMBINI
Bambini e ragazzi dai 6 agli 11 anni,
Barbara Balconi e Doris Valente, collaboratrici Unimib

13.30-14.30- LABORATORIO
STORIE in “BOTTEGA“
Bambini dai 3 ai 7 anni,
Cristina Colaiemma e Patrizia Conforto, Educatrici Stripes Coop Onlus

15.00-16.00 – LABORATORIO
IL RACCONTO CINEMATOGRAFICO,
L’INTERVISTA D’AUTORE PER SCOPRIRE CHE COS’E’ L’IDENTITA’
Ragazze e ragazzi dai 15 anni in su,
Chiara Lugarini, ass. Melisandra e Tutor Unimib

16.30-17.30 – LABORATORIO
A COSA STAI PENSANDO?
Aggiorna la bacheca e modifica il profilo (educarsi ad un uso etico della rete)
Ragazze e ragazzi dai 13 ai 17 anni,
Andrea Garavaglia, prof. associato Unimib (docente di Tecnologie della formazione) e Livia Petti, docente di Media Education TFA, Unimib

18.00-19.30 – LABORATORIO/conferenza
SOCIAL NETWORK:
FIGLI CONNESSI O DISCONESSI?
Genitori e Adolescenti
Andrea Garavaglia, prof. associato Unimib (docente di Tecnologie della formazione) e Livia Petti, docente di Media Education TFA, Unimib

20.30-22.00 – LABORATORIO
MULTING ARTS – ATTORNO AL CIBO
Bambini e ragazzi dai 3 anni in su
Henri Olama, Roberta Re, Nicole Poloni, Elena Rittatore, Gruppo Erranza ASD

FestivalDiritti2015_LOCANDINA

Sala Workshop: I LABORATORI

10.30-11.30 – LABORATORIO
Dritti al diritto
C come Creatività C come cibo
Bambini e ragazzi dai 6 agli 11 anni,
Anna Benetazzo e Veronica Ruberto, Educatrici Stripes Coop Onlus

12.00-13.00 – LABORATORIO
L’APPETITO VIEN… LEGGENDO
Bambini dai 3 ai 7 anni,
Gaia Gadda, Educatrice Stripes Coop Onlus

Laboratorio di Teatro dell’Oppresso

L’Arcobaleno del Desiderio
      Torino, 22-23 Marzo    
DESTINATARI 

Il corso si rivolge a chiunque voglia esplorare attraverso il teatro le proprie oppressioni interiori e psicologiche e tentare di trasformarle insieme al gruppo. Il corso è aperto a persone maggiorenni, senza limiti di età massima.Non è richiesta nessuna precedente esperienza teatrale per partecipare.

OBIETTIVI

Introdurre i partecipanti alle tecniche dell’Arcobaleno del Desiderio come strumento di esplorazione e trasformazione dei conflitti interiori e relazionali come l’incapacità di esprimere un conflitto interpersonale, il senso di solitudine, il rapporto problematico col proprio corpo, con la propria storia famigliare, con le aspettative sociali riguardanti l’essere donna o essere uomo, con la propria età, e con la propria storia, la sfiducia nel futuro e in se stesse/i.

Il laboratorio stimola la ricerca di soluzioni creative alle situazioni di disagio interiore attraverso la simbolizzazione teatrale e l’interazione col gruppo.

 METODO

Il laboratorio utilizza le tecniche del Teatro dell’Oppresso, elaborate da Augusto Boal in Brasile e in Europa. Questo metodo si propone di rendere lo spettatore protagonista della trasformazione nello spazio scenico come atto preliminare perché diventi protagonista della propria vita. Il metodo si basa sull’ipotesi che “tutto il corpo pensa” e che la persona sia una costante interazione di mente, corpo ed emozioni.

L’approccio pedagogico utilizzato è non giudicante, finalizzato a stimolare la creatività e a valorizzare le differenze. La conduzione è poco direttiva e attenta ad ascoltare e a seguire la direzione del gruppo. Il punto di partenza è il gioco e l’improvvisazione teatrale, utilizzando anche forme di espressione di tipo non-verbale. L’esperienza viene poi elaborata attraverso riflessioni verbali spontanee.  

ORARI

Sabato 22 Marzo dalle 14.30 alle 19.00  

Domenica 23 Marzo dalle 9.30 alle 18.00.

LUOGO 

La Cartiera, Via Fossano 8, Torino (www.cartiera.org)

I partecipanti che avessero bisogno di alloggio a Torino la notte di sabato 22 marzo possono contattare il conduttore, che farà ogni sforzo per cercare ospitalità gratuita a Torino. 

 COSTO

La quota del laboratorio è di 50 Euro, da versare il primo giorno del laboratorio. Il laboratorio sarà attivato se verrà raggiunto il numero minimo di 15 iscritti. La scadenza per le iscrizioni è il 7 Marzo.

 PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

Contattare il conduttore del corso, Angelo Miramonti: amiramonti@hotmail.com Cell: 328-18 27 194

Per scaricare il programma cliccatequi.

31 gennaio 2014: Terza giornata Interculturale

terza giornata interculturaleManca solo un giorno  oramai per l’iniziativa organizzata dal Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università  Bicocca  “Riccardo Massa”, in partnership con BMW Italia sul tema dell’Intercultura. L’iniziativa ha ottenuto il riconoscimento di UNAOC (United Nation Alliance for Civilization) e il patrocinio del Ministro dell’Integrazione, della Regione Lombardia, della Provincia di Milano, del Comune di Milano e dell’Ufficio Scolastico della Lombardia.

Un’intera giornata dedicata al tema dell’intercultura, con quattro conferenze e una mostra fotografica, per riflettere, ricercare, condividere e valorizzare esempi di buone convivenze fra cittadini immigrati e nativi, attraverso gli interventi di istituzioni, docenti, rappresentanti della società civile, sociologi, antropologi, imprenditori sociali.

 

 

 

 

Muoversi verso…Luoghi della città, dialoghi interculturali.

Università degli Studi di Milano Bicocca

Edificio U6/Aula Magna

31 gennaio 2014

Potete trovare il programma e iscrivervi seguendo questo link e segurici sulla paginda dell’evento presente su Fb

Giornata interculturale Univ. Bicocca 31 gennaio 2014

interculturaDopo le due edizioni precedenti (la prima focalizzata sull’intercultura a scuola, la seconda centrata sulla figura e il pensiero di Ramon Panikkar) la Terza Giornata Interculturale Bicocca affronta il tema dei luoghi della città e dei movimenti di individui e gruppi di persone, privilegiando un’originale prospettiva interdisciplinare.

Sono presentati e messi in dialogo contributi di ricerca di ambito pedagogico, antropologico, storico, geografico, linguistico, ecc. proposti da docenti e ricercatori dell’Università Bicocca, con alcuni contributi esterni. La sezione Poster presenta varie opportunità e azioni interculturali attive e vive sul territorio.

La Giornata costituisce un’opportunità per far crescere il pensiero interculturale in educazione e nei luoghi della vita.

Scarica il programma e iscriviti andando sul sito del Dipartimento di Scienze Umane. Clicca qui.

Anche Melisandra sarà presente nello spazio Forum delle Associazioni.

Il diritto di essere bambini edizione 2013

Anche quest’anno abbiamo voluto ricordare la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza realizzando una nuova edizione de “Il Diritto di essere bambini” che si terrà nelle giornate di 16, 17 e 18 novembre.
Ci siamo trasferiti di sede e questa volta tutti i laboratori e gli incontri si svolgeranno presso la Fondazione IBVA, a due passi dal Parco delle Basiliche di Milano.
Come per le passate edizioni, stiamo allestendo un ricco programma di appuntamenti con laboratori per bambini e bambine, ragazzi e ragazze di tutte le età; per gli educatori, gli insegnanti, i genitori non mancheranno appuntamenti di incontro e di approfondimento su alcune tematiche educative e pedagogiche, così come non mancheranno gli appuntamenti musicali che in questa edizione saranno ancora più numerosi!

Presto potrete trovare il programma dettagliato dell’iniziativa.

16-18 Novembre 2013

Il diritto di essere bambini (nuova edizione)

Fondazione IBVA, Parco delle Basiliche, Milano
(vicino a Piazza XXIV Maggio e alla Basilica di Sant’Eustorgio)

Presentazioni di: “Forme Azioni Suoni per il diritto all’educazione”

E’  finalmente in libreria il  volume Forme, azioni e suoni per il diritto all’educazione .

Per far conoscere la pubblicazione abbiamo organizzato una fitta  serie di incontri con le autrici. Ecco qui il primo calendario a cui speriamo di aggiungere altre occasioni nei prossimi mesi!

Veniteci ad ascoltare in una di queste date:

  • 17 NOVEMBRE 2012 ore 21, AUDITORIUM SCUOLE MEDIE, Via Boccaccio 2, CERRO MAGGIORE, (Mi)
  • 21 NOVEMBRE 2012 ORE 18, BIBLIOTECA CIVICA, P.zza Castegnate  2 bis, CASTELLANZA, (Va)
  • 25 NOVEMBRE 2012 ORE 12, TRIENNALE MUSEUM-TEATRO AGORA’, Viale Alemagna 6, MILANO
  • 28 NOVEMBRE 2012 ORE 20.30, BIBLIOTECA COMUNALE, Via Bonacalza 146, OGGIONA S.STEFANO (Va)
  • 29 NOVEMBRE 2012 ORE 14.30, UNIVERSITA’ MILANO BICOCCA AULA 3 EDIFICIO U7
  • 10 DICEMBRE 2012 ORE 21, AUDITORIUM SCUOLE MEDIE, Via XXIV Maggio 34/36, SAN VITTORE OLONA (Mi)
  • 18 DICEMBRE 2012, BIBLIOTECA COMUNALE ORE 21 , Piazza del Carroccio 15, VILLA CORTESE (Mi)
  • 20 DICEMBRE 2012, SCUOLA DELL’INFANZIA, via Italia 2,  Gaggiano (Mi)

Forme, azioni e suoni per il diritto all’educazione sarà in libreria dal 9 novembre 2012!

A breve la terza edizione di “Il diritto di essere bambini”

TORNANO LE GIORNATE  ”IL DIRITTO DI ESSERE BAMBINI” 2012

L’Università di Milano Bicocca – Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “R. Massa” e il Triennale Design Museum di  Milano organizzano la terza edizione di “IL DIRITTO DI ESSERE BAMBINI”.

Si tratta di tre giornate ideate per ricordare La Convenzione internazionale sui Diritti dell’Infanzia (firmata all’ONU nel novembre 1989). I  contenuti della Convenzione sono attuali,  parlano di un’educazione aperta, inclusiva, che intende rispettare l’infanzia e l’adolescenza e valorizzare i talenti, le curiosità, le potenzialità di queste fasi della vita. La Convenzione internazionale sui Diritti dell’Infanzia è il centro e il punto d’avvio de Il Diritto di Essere Bambini, che quest’anno, per la sua terza edizione, diventa “Festival”.

Gli articoli della Convenzione diventano materiale vivo, in grado di creare occasioni di laboratori educativi e di gioco e nuove opportunità d’imparare. I tanti esperti che partecipano al Festival propongono un proprio laboratorio educativo/didattico che esemplifica in che modo si può dare attuazione reale agli articoli della Convenzione. Il Festival “Il Diritto di Essere Bambini” si rivolge ai bambini e ai ragazzi, ma anche agli insegnanti, agli educatori, ai genitori per i quali sono previsti due mattinate  di approfondimento e formazione. Il Festival propone un modo di fare educazione che, partendo dagli articoli della Convenzione, costituisce un modello attivo, allegro, riflessivo, innovativo.

Quando: 23, 24 e 25 novembre 2012 Dove: Triennale Design Museum., Via Alemagna, 6 Milano

E’ prevista  la presentazione del libro “Forme Azioni Suoni per il diritto all’educazione” di M. Giusti con M. Franchi, T. Gianoncelli,  A.C. Lugarini sulle precedenti esperienze de “Il diritto di essere bambini”.

Le classi o le persone interessate a partecipare coi figli o coi nipoti possono farlo gratuitamente  contattando per la prenotazione la signora Katia Garzon, Coop. Stripes,, tel. 02 9316667 oppure scrivendo a katia.garzon@pedagogia.it.

La partecipazione, come sempre, è gratuita per bambini e adulti.

PER LEGGERE IL PROGRAMMA guarda il sito del’ evento cliccando qui.

Forme, azioni, suoni per il diritto all’educazione

Mariangela Giusti

con
Marta Franchi, Tullia Gianoncelli, Anna Chiara Lugarini

Forme, azioni, suoni per il diritto all’educazione
Nei prossimi giorni uscirà il libro Forme, azioni, suoni, per il diritto all’educazione , edito da Guerini.
Si tratta di un volume dedicato agli educatori, ai docenti, a tutti coloro che si occupano di educazione e che interagiscono nella loro quotidianità  con  bambini e ragazzi, con gruppi di adolescenti in situazioni di educazione formale o non formale, in spazi scolastici o extrascolastici.
Nato in seguito alla realizzazione di due edizioni di Il diritto dei bambini, realizzate a Milano presso il museo della Triennale in collaborazione con l’Università Bicocca, Facoltà di Scienze della Formazione e il Museo stesso , il volume raccoglie e presenta una ricca varietà di  laboratori condotti con gruppi di bambini e di ragazzi che attraverso stimoli e percorsi di varia natura sono stati messi nella condizione di prendere parte ad esperienze e riflessioni sui diritti dei bambini e degli adolescenti. Attraverso l’arte, la musica, il gioco, la manipolazione creativa di oggetti diversi e di scarto, attraverso giochi di ruolo, narrazioni da ascoltare ma anche in cui inserirsi attivamente come personaggi, accompagnatori musicali o interpreti, i bambini e i ragazzi hanno avuto modo di prendere maggiore consapevolezza di alcuni diritti non sempre realmente garantiti o ancora di esprimersi direttamente su cosa intendono loro per “diritti dei bambini”.
Tra nuove tecnologie, radio web, esplorazioni di quadri e di giochi di luci, ma anche utilizzo del proprio corpo e recupero dell’ascolto, il volume racconta di possibili percorsi educativi da condurre in classe o in altri contesti. Gli educatori o i docenti vengono accompagnati nella scoperta di metodologie e di attività attraverso le quali aiutare i bambini e i ragazzi ad acquisire consapevolezza delle loro capacità e potenzialità, della loro possibilità di partecipare e avere voce.
I bambini e gli adolescenti sono i soggetti privilegiati di una serie di interventi pedagogici ed educativi che, partendo dalla Convezione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, esplorano linguaggi e strumenti diversi, attivano  e attingono a risorse differenti: l’immaginazione, l’ascolto, l’interpretazione, l’utilizzo del corpo, la collaborazione con gli altri, la progettazione, la creatività, la manualità, la memoria e il ricordo, l’autonarrazione, il dialogo, ecc.
Leggi qui la scheda di presentazione

Mondo in pace, Genova 21-24 novembre 2012

A Genova, presso il Palazzo Ducale si terrà tra il 21 e il 24 novembre 2012 l’ottava edizione di Mondo in Pace, la fiera dell’educazione alla pace.

Tra i vari incontri, sabato si terrà la presentazione dei risultati raggiunti attraverso il progetto Onde di Pace. Dal trasmettere informazioni al comunicare valori, a cura di LaborPace Caritas Genova e Istituto Tecnico Statale Galileo Galilei Genova e in collaborazione con l’Associazione Musicalmente e l’Associazione Melisandra.

Ecco cosa scrive Fabrizio che ha seguito e accompagnato il progetto in tutte le sue fasi.

Il progetto “Onde di Pace: dal trasmettere informazioni al comunicare valori” ha rappresentato un’occasione importante per riflettere con i ragazzi sulle potenzialità e i limiti dei nuovi mezzi di comunicazione e più in generale sul valore e sui rischi dei sistemi di informazione. Con i ragazzi dell’Istituto Tecnico Galileo Galilei è stato fatto un lungo percorso finalizzato a far crescere in loro la consapevolezza e le possibilità di azione intorno a questi temi. A partire dal pensiero di Danilo Dolci abbiamo cercato di recuperare il senso profondo della comunicazione tra le persone, il valore fondamentale della partecipazione e del pensiero critico di fronte alla realtà che ci circonda.
Il progetto promosso dal LaborPace (Laboratorio Permanente di Ricerca ed Educazione alla Pace) della Caritas di Genova in collaborazione con Melisandra e Musicalmente verrà presentato ad altre classi e al pubblico direttamente dai ragazzi protagonisti all’interno di “Mondo in Pace: la Fiera dell’educazione alla Pace” nella prstigiosa cornice del Palazzo Ducale di Genova.

Cliccando qui potete scaricare il programma completo.

Su Radio Melisandra potete ascoltare i primi podcast realizzati all’inizio del progetto. Appena possibile saranno disponibili anche gli ultimi!

Il cinema albanese a Milano

Si è aperta a Milano la rassegna di cinema albanese organizzata dall’Associazione Illyricum e dal Centro culturale albanese con il patrocinio del Comune di Milano.

Programma della rassegna
Martedì 9 Ottobre 2012, Palazzo Morando, ore 21.00
Serata inaugurale e presentazione del film “Vdekja e Kalit” (La Morte del Cavallo), del regista Saimir Kumbaro

Mercoledì 10 Ottobre 2012, Palazzo Morando
Serata ANAGNOSTI
Serata dedicata all’opera cinematografica del grande regista albanese Dhimiter Anagnosti
Ore 19.00 – Presentazione del film “Perralle nga e Kaluara” (Favola dal Passato), Albania, 1987
Ore 21.00 – Presentazione del film “Gjoleka djali i Abazit” (“Padre e Padrino”), Albania, 2007

Giovedì 11 Ottobre 2012, Palazzo Morando
Ore 19.00 – Presentazione del film documentario “La Montagna di Nietzsche. In
Viaggio con Gianni Vattimo”, Torino, 2011, del regista albanese Erion Kadilli
Ore 21.00 – Presentazione del film “Slogans”, Albania, 2003, del regista albanese
Gjergj Xhuvani

Giovedì 11 Ottobre 2012, presso l’Università Bicocca (U6) si terrà una tavola rotonda alla quale tra gli ospiti sarà presente il giovane regista Erion Kadilli, autore deldocumentario “Sono stato dio in Bosnia. Vita di un mercenario (2010, 80′)” ispirato al libro La guerra in casa, di Luca Rastello; e del film “Primavera in Kosovo” girato nei giorni in cui il piccolo paese balcanico dichiarava una controversa indipendenza dalla Serbia.

Nella rassegna a Palazzo Morando Kadilli propone la sua ultima produzione: “La montagna di Nietzsche, viaggio con Gianni Vattimo”, in cui il giovane regista e l’anziano filosofo si accompagnano in un percorso di formazione e amicizia attraverso il Montenegro.

Durante l’incontro in Università, invece, verrà proiettata una parte del suo documentario sull’immaginario cinematografico relativo all’Albania.  Da oltre novanta film il regista ha selezionato scene e fotogrammi nei quali vengono narrati o ripresi  tratti culturali reali o solo attribuiti all’Albania e al suo popolo.

Tra esotismo e stereotipi ne emerge una narrazione cinematografica  dell’Albania realizzata  da registi di diversi paesi tra il 1950 e i giorni nostri.

Scarica qui la locandina dell’incontro.

Un rap dalle campagne di Venosa

“Questo videoclip è stato girato nell’agosto 2011 a Boreano (PZ).
Nei casolari abbandonati di Boreano, nelle campagne del comune di Venosa, in Basilicata, trovano alloggio ogni estate centinaia di lavoratori provenienti dall’Africa occidentale, che giungono qui alla ricerca di qualche giornata di lavoro nella zona, soprattutto come braccianti nella raccolta del pomodoro. Vengono assunti soltanto attraverso caporali e sono pagati a cottimo e spesso in nero.
Il videoclip è il frutto dell’incontro tra alcuni ragazzi originari del Burkina Faso, che si trovavano più o meno casualmente a Boreano per lavorare in agricoltura, e alcuni artisti, videomaker e ricercatori sociali venosini.
Autore del testo e protagonista del clip è Daise B, studente di scuola superiore in una cittadina dell’Emilia Romagna e giovane autore di testi hip hop.”

Per leggere la traduzione del testo clicca qui

18 dicembre 2011: azione globale contro il razzismo e per l’uguaglianza dei migranti, dei rifugiati e degli esiliati

“Il Forum Sociale Mondiale di Dakar, raccogliendo le proposte del Forum Sociale Mondiale delle Migrazioni realizzato a Quito (Ecuador) e quelle del Forum Mondiale di Dakar e della Carta Mondiale dei Migranti firmata a Gore il 4 febbraio 2011

Propone
Una giornata d’azione globale il 18 dicembre 2011 contro il razzismo e per i diritti, l’uguaglianza e la dignità dei migranti, dei rifugiati e degli sfollati.

Esige
La ratificazione e l’applicazione de la Convenzione delle Nazioni Unite per i diritti dei lavoratori immigrati e delle loro famiglie, la libertà di circolazione e il diritto scegliere dove stabilirsi, la chiusura dei centri di identificazione ed espulsione dei migranti e l’annullamento di tutti gli accordi e i programma che violano i diritti i umani alle frontiere

Denuncia
Le conseguenze delle politiche di sfruttamento neo-coloniale e neo liberali

Rivendica
Chi i migranti giocano un ruolo fondamentale come attori sociale e politiche per la costruzione di una cittadinanza universale”

Mozione del Social Forum Mondiale – Dakar febbraio 2011

Per saperne di più sulla giornata consultate http://globalmigrantsaction.org/

Per leggere la cara dei migranti stilata a Gorée nel febbraio del 2011 clicca qui e visita il sito della Carta mondiale dei migranti http://cmmigrants.org

Il diritto di essere bambini!

“Tutti i bambini hanno diritto ad essere informati e ad esprimersi liberamente nel modo che gli è più congeniale…”

Art. 13 Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

Melisandra partecipa all’iniziativa “Il diritto di essere bambini” promossa dall’Università Bicocca in collaborazione con la Triennale di Milano.
Laboratori per le scuole, musica, incontri animeranno le giornate del 15, 16 e 20 novembre all’interno della Triennale di Milano.
Scarica qui la locandina (fronte)(retro)

Seguici anche nello spazio di Radio Melisandra!

Preferiamo lavorare in rete!

Melisandra è una realtà piccola ma che cerca di portare avanti un proprio percorso educativo ed un proprio modo di intendere l’intercultura e l’educazione interculturale anche cogliendo nel lavoro di rete le opportunità di uno scambio e di  un confronto con altri soggetti attivi sui territori.

Per questa ragione abbiamo chiesto di poter aderire alla “Rete Ellis”, attiva sul territorio lombardo già da alcuni anni e composta da associazioni, Ong ed enti diversamente impegnati nell’ambito dell’educazione e della promozione di una cittadinanza attiva e democratica.

Da aprile anche Melisandra si è unita agli altri soggetti della rete!

Per conoscere meglio gli obiettivi e il funzionamento della “Rete Ellis” consultate il sito, cliccando qui.

Leggete il Protocollo nel quale si chiariscono gli obiettivi della rete.

Melisandra e “Portare il Mondo a Scuola”

Melisandra è entrata a far parte del gruppo di Ong e Associazioni milanesi di “Portare il Mondo a Scuola“, rete che si occupa da diversi anni di educazione allo sviluppo, di diritti e di cittadinanza.

Portare il Mondo a Scuola opera in un’ottica di locale-globale, ovvero di attenzione alle specificità del territorio e alla complessità del quadro internazionale, e si propone come tramite tra il Nord e il Sud del mondo, per scambi di esperienze sulle problematiche di cui si occupa”.

Per saperne di più su Portare il Mondo a Scuola visitate il sito, cliccando qui!