L’importanza delle testimonianze

Il gruppo che ha precedentemente lavorato alla creazione di “Multitropoli” propone come nuovo laboratorio un percorso intitolato “L’importanza delle testimonianze”, incentrato sul “diritto d’espressione e sul diritto ad avere un’identità, legato al tema della memoria (confronto tra passato e presente)”.

E’ possibile leggere la scheda di progettazione andando qui.

Dal lavoro di gruppo è stato creato un cubo che sintetizzasse il progetto. Ogni faccia corrisponde a una giornata d’incontro diversa. 

2 incontro1 incontrogenerale1

Un Commento a “L’importanza delle testimonianze”

  • 2015 Gatti scrive:

    Per realizzare questo progetto, abbiamo pensato ad una tematica molto didattica, la presentazione del concetto di testimonianza, pensando che questo possa essere una nozione interdisciplinare tra Storia e Geografia.

    I temi trattati in questo progetto sono: la memoria, punti di vista diversi e la possibilità di utilizzare metodi diversi.

    A noi, il progetto, è sembrato legato al diritto di espressione poiché per presentarlo abbiamo utilizzato forme diverse di comunicazione (orale/testi scritti/oggetti/disegni ecc.- art 13 della convenzione internazionale dei diritti del bambino e dell’adolescente “Tutti i bambini hanno il diritto di esprimersi per mezzo delle parole, della scrittura, dell’arte e di ogni altro mezzo espressivo, rispettando i diritti e la dignità delle altre persone.”) .
    E anche legato al diritto dell’identità (art 8 della convenzione internazionale dei bambini e adolescenti – “Gli Stati si impegnano a garantire l’identità di ogni bambino.”) perché legato al riconoscimento del passato di ogni persona e al tema della memoria.

    Non abbiamo scritto nella descrizione del progetto, che siamo partiti da 3 parole emerse dalla riflessione fatta durante l’ultimo incontro di laboratorio che erano: “Altro”, “Collaborazione” e “punti di vista diversi”. Queste parole si inseriscono nella nostra progettazione in quanto si ha una valorizzazione dell’Altro, della sua memoria e della sua storia. È un laboratorio creato attraverso la nostra collaborazione e che promuove quella dei partecipanti in quanto i lavori proposti non sono tutti individuali ma ce ne sono alcuni di gruppo, in cui è necessario un confronto ed emergono punti di vista diversi, sia sul piano della realizzazione metodologica che sul piano delle idee di ognuno.

    Abbiamo cercati di riprendere alcune tematiche emerse e che ci sono rimaste impresse durante il laboratorio come, per esempio, l’importanza della condivisione per mostrare il lavoro e abbiamo sviluppata questa nozione attraverso un incontro conclusivo che coinvolge anche i genitori. Un’altra tematica che abbiamo richiamata è quella del luogo, limitata ad un incontro, nella costruzione del proprio cubo e legata all’identità di ognuno.
    Abbiamo ripreso l’idea di lasciare una traccia nel percorso proponendo fin da subito un diario di classe che accompagna tutti gli incontri.

    Siamo riusciti a rendere tutti questi argomenti? Emergono in modo visibile o senza l’esplicitazione non sarebbero stati colti?

    Matilde

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento