CuriousIl senso del laboratorio

Il laboratorio intende offrire un’occasione di studio, riflessione e sperimentazione su come e perché si progettano e si conducono laboratori incentrati sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

Dopo una lettura guidata (I incontro) di alcune pagine del volume: “Forme, azioni, suoni per il diritto all’educazione” di M. Giusti, M. Franchi, T. Gianoncelli e A.C. Lugarini, si analizzeranno:

* le ragioni per cui impostare un’attività educativa a partire dalla lettura e dalle indicazioni pedagogiche presenti nella Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (CRC)

* gli obiettivi educativi e l’educazione inclusiva

* la didattica laboratoriale esemplificata nei laboratori presentati nel volume: metodologie, punti di attenzione, riferimenti teorici

*per quali ragioni e in quale modo si può progettare un “post laboratorio”

Nel corso di due incontri si lavorerà a piccoli gruppi con l’obiettivi di progettare percorsi che consentano di andare oltre quanto proposto in un laboratorio a scelta tra quelli presentati nel volume di riferimento.

Nell’incontro finale si prevede un confronto con il gruppo di studenti che ha lavorato alla progettazione dei laboratori iniziali per mettere in comune gli apprendimenti e per verificare come le due fasi di un percorso educativo si collegano tra loro.

L‘utilizzo del blog consente di sperimentare l’assunto educativo per cui il sapere si costruisce nello scambio e nell’interazione tra i soggetti coinvolti.